Archivi categoria: Bibliografia

Il medico di se stesso. Manuale pratico di medicina orientale

medicodisestesso

Un manuale per conoscere e capire il nostro corpo, gli organi e le loro funzioni. Un’esposizione corredata di disegni e ricette, per raggiungere un perfetto equilibrio psico-fisico e mantenersi in buona salute. Muramoto, in base al principio che l’uomo nato libero dev’essere capace di guarirsi da solo, spiega come affrontare l’autodiagnosi e l’autotrattamento. I sintomi della malattia non vanno combattuti sopprimendoli o nascondendoli, vanno invece interpretati e compresi allo scopo di controllare e migliorare le reazioni di difesa del corpo. I singoli organi non vanno considerati separatamente né l’individuo va scisso dalla totalità dell’ambiente in cui vive, poiché nella medicina orientale quel che conta è la sintesi, non l’analisi. Di vitale importanza è poi l’alimentazione, intesa come reciproco scambio fra l’uomo e gli elementi vitali di cui si nutre, e la dieta è considerata l’unica vera “medicina” preventiva. Le cure sono fatte con metodi naturali (dieta, impiastri, decotti, tè ecc.), anziché farmacologici, e mirano al duraturo ristabilimento dell’equilibrio globale, non all’effimera “guarigione” del singolo organo. Curarsi da soli implica quindi una diversa visione del mondo, un concepirsi come organismi completi che devono essere in armonia con il proprio corpo, la propria mente e l’ambiente circostante.

Daniele Arnaldo Giorcelli – Gengo SHiatsu, il linguaggio della pressione

gengo

“Se fossi stato medico, agopuntore o sinologo, probabilmente non avrei avuto problemi ad accettare il modello energetico o quello anatomico. Ma la storia non è andata in questo modo. Nonostante la loro indubbia efficacia e bellezza, sia utilizzando Namikoshi che Masunaga provavo una certa insoddisfazione. Ero continuamente lacerato tra un gesto che sentivo profondamente mio, lo Shiatsu, e una teoria che non era in grado di descrivere pienamente ciò che sentivo. Una teoria che non riusciva ad appagare né il mio cuore né la mia mente. Dopo anni di pratica il mio Hara si era rinforzato e mi impediva di mettere la testa nella sabbia. Dovevo fare un salto di qualità. Non mi bastava più lottare con la MTC o giocare al piccolo medico. Volevo essere un grande operatore Shiatsu. Per questo ho iniziato la mia ricerca di una terza via nello Shiatsu, e Il Linguaggio della Pressione è il risultato. Ho creato un modello che non si basa su teorie preesistenti; ho realizzato un linguaggio, una teoria propria, originale (gengo) dello Shiatsu, della pressione. […]

Il modello ha raggiunto ormai una certa solidità ma è vivo e quindi la ricerca continua.
Spero di incontrare altri fratelli e sorelle di Shiatsu che come me non si sono potuti riconoscere nei muscoli e nel Qi”. 

Testo classico di medicina interna dell’imperatore Giallo. Huang Ti Nei Ching Su Wen

testodellimperatoregiallo

Questo libro, divenuto ormai da tempo un classico, costituisce un punto di riferimento nella storia della civiltà cinese. Allorché apparve la prima pubblicazione vi è stato un grande risveglio della medicina tradizionale, non solo nella stessa Cina, ma in maniera sorprendente anche in molti paesi del mondo occidentale. Opportune ricerche moderne, in senso scientifico e razionale, su queste terapie tradizionali (ivi compresa l’agopuntura) hanno reso ancora più vivo l’interesse per i loro fondamenti storici e filosofici.

Manuali di shiatsu.

manualeshiatsu1 manualeshiatsu3 manualeshiatsu2

Negli anni ’70 Shizuto Masunaga sensei, grande maestro e ideatore del Keiraku shiatsu (shiatsu dei meridiani), teneva corsi per corrispondenza della durata di quattro mesi, inviando agli allievi quattro manuali da lui appositamente scritti. Questo secondo volume, in particolare, illustra la sequenza di base per la posizione seduta, sdraiata laterale e prona, approfondendo la valutazione di kyo-jitsu tramite l’allungamento (stiramento) delle braccia e la diagnosi della schiena (haikou-shin), il concetto di tonificazione-dispersione con relative manualità, l’effetto “cumulativo” dello shiatsu e altri riferimenti ai metodi caratteristici dello shiatsu stile Iokai.

Manuale per lo shiatsu, l’agopuntura e la fisioterapia Fusione di vari autorevoli insegnamenti che l’autore ha ricevuto nel corso della sua formazione sia sui cinque elementi della medicina tradizionale cinese che sui meridiani dello shiatsu e dell’agopuntura. Ottimo per la comprensione totale della situazione di vita di un paziente.

atlanteagopuntura

L’opera è incentrata sulla presentazione della disciplina, e corredata da 135 tavole a colori dei 361 agopunti classici. Un cappello introduttivo spiega la storia, la prassi e la tecnica dell’agopuntura. Infine un indice analitico e un glossario hanno il fine di permettere un’agevole consultazione e uno studio più puntuale della materia.

I cinque elementi e i dodici meridiani. Per lo shiatsu, l’agopuntura e la fisioterapia

i5elementi

Manuale per lo shiatsu, l’agopuntura e la fisioterapia Fusione di vari autorevoli insegnamenti che l’autore ha ricevuto nel corso della sua formazione sia sui cinque elementi della medicina tradizionale cinese che sui meridiani dello shiatsu e dell’agopuntura. Ottimo per la comprensione totale della situazione di vita di un paziente.

Hara. Centro vitale dell’uomo secondo lo zen

hara

In questo libro l’autore espone gli insegnamenti tratti da maestri spirituali, che aprono orizzonti nuovi e strani nel campo della ricerca spirituale. Si tratta anzitutto dell’hara, centro misterioso che viene localizzato nella parte inferiore del corpo ma che non coincide con quello che lo yoga indù situa alla base della colonna vertebrale e concepisce come la sede del “potere del serpente” sebbene anche l’hara venga associato ad una forza quasi sovrasensibile che renderebbe capaci di prestazioni eccezionali. Oltre a ciò, si tratta della scoperta del vero centro del proprio essere, dove esso è in contatto con l'”originario”, e di uno spostamento della coscienza dell’io comune in esso. A questo spostamento, da associare ad una nuova costituzione, viene attribuito un modo diverso sia di sentirsi che di agire. Si parla di una calma distaccata, di un’azione precisa, di una forza intrepida.

Zen per immagini. Esercizi dei meridiani per una vita sana di S. Masunaga

zenperimmagini

Il testo intende offrire un approccio Zen che collega l’armonia della mente con quella del corpo. La particolarità del nuovo sistema di esercizi spiegato nel libro consiste nell’uso di immagini mentali per facilitare la circolazione dell’energia attraverso l’intero corpo invece che nelle sole parti che eseguono i movimenti. Le caratteristiche di questi esercizi sono il rilassamento psico-fisico e un ampliamento della consapevolezza.