Archivi categoria: Naturopatia

ALLEMAP

immagine ALLEMAP

Fisiologia dell’apparato respiratorio

Effetto fisiologico: Curcuma, Zenzero, Liquirizia, Cannella, Haritaki e Yavani agiscono favorevolmente sulla funzione digestiva. Zenzero, Cannella e Bibhitaki promuovono la regolarità del transito intestinale. Curcuma, Amalaki e Haritaki coadiuvano la funzione epatica.

La Tradizione Ayurvedica: Secondo la cultura ayurvedica questo preparato avrebbe la capacità di agire favorevolmente sul sistema immunitario, coadiuvare la funzione fisiologica della digestione, influendo favorevolmente sui naturali processi di eliminazione delle scorie; favorire la naturale eliminazione delle impurità organiche; assecondare le funzioni fisiologiche del fegato; permettere un corretto svolgimento della funzione fisiologica della respirazione non solo durante la stagione dei pollini ma, durante tutto l’anno.

Rinite allergica – consigli naturali……

 RINITE ALLERGICA – LVS

Le giornate diventano piú lunghe e si sente giá qualche uccellino al mattino. Per poter gioire appieno di questi momenti veramente importanti della vita, la dott.ssa Veronica M. Piesch consiglia ai pazienti affetti da Rinite allergica di cominciare giá 1-2 mesi prima dell’esposizione all’allergene con la seguente terapia:

  • Rimedio base: LVS n. 24

1-2 settimane prima dell’esposizione al rispettivo allergene inalativo si aggiunge il

  • Rimedio specifico: LVS n. 22

POSOLOGIA

Bambini  1-5 anni 2-3 volte/d, 5 gtt/volta
Bambini 5-10 anni 2-3 volte/d, 10 gtt/volta
Ragazzi 10-15 anni 2-3 volte/d, 15 gtt/volta>
Adulti, costituzione ‘normale’ 2-3 volte/d, 20-30gtt/volta
Adulti, costtuzione  ‘forte’ 3 volte/d, 30-40gtt/volta

Terapia additiva in caso di reazione acuta dopo l’esposizione al rispettivo allergene inalativo:

  • LVS n. 22: ogni 30 min ( adulti: 20 gtt, bambini 5-15 gtt)
  • LVS n. C 94: frizionare 7 gtt nella fossa cubitale dx e 7 gtt nella fossa cubitale sx (2-3 volte,a distanza di 30 min)

Polipi nasali/sinusite cronica/sindromi influenzali nel periodo della rinite allergica:

In caso di mucose orofaringee infiammate e/o gonfie nel periodo di presenza e contatto con allergeni: consiglio in combinazione alla suddetta terapia base con la n. 24, una terapia disinfiammante e sgonfiante con LVS n. 11 nel caso delle mucose orofaringee, e LVS n. 20 in presenza di sinusite e/o mucose dei seni paranasali cronicamente infiammate e gonfie, di almeno 1-2 settimane per 3 volte/d.
Nel caso di un attacco di rinite acuto, si aggiunge LVS n. 22.

Consigli generali:

  • eliminare/ridurre proteine animali, specialmente carni di maiale e latticini
  • alimentazione integrale biologica ricca di vitamine e sali minerali
  • movimento fisico regolare aerobico
  • gestione delle emozioni, in particolare delle aggressioni represse
  • contatti sociali gratificanti

RINITE ALLERGICA – MAHARISHI AYURVEDA

ALLEMAP

immagine ALLEMAP

Fisiologia dell’apparato respiratorio

Effetto fisiologico: Curcuma, Zenzero, Liquirizia, Cannella, Haritaki e Yavani agiscono favorevolmente sulla funzione digestiva. Zenzero, Cannella e Bibhitaki promuovono la regolarità del transito intestinale. Curcuma, Amalaki e Haritaki coadiuvano la funzione epatica.

La Tradizione Ayurvedica: Secondo la cultura ayurvedica questo preparato avrebbe la capacità di agire favorevolmente sul sistema immunitario, coadiuvare la funzione fisiologica della digestione, influendo favorevolmente sui naturali processi di eliminazione delle scorie; favorire la naturale eliminazione delle impurità organiche; assecondare le funzioni fisiologiche del fegato; permettere un corretto svolgimento della funzione fisiologica della respirazione non solo durante la stagione dei pollini ma, durante tutto l’anno.

UDANAMAP

immagine Udanamap

Fisiologica idratazione delle vie aeree

Effetto fisiologico: Vasa e Liquirizia agiscono favorevolmente sulla fluidità delle secrezioni bronchiali; Vidarikand agisce favorevolmente sulla funzionalità delle prime vie respiratorie.

La Tradizione Ayurvedica: Secondo la cultura ayurvedica questo preparato avrebbe la capacità di favorire il naturale mantenimento della carica energetica e promuove, inoltre, la funzione fisiologica dell’organo dell’udito e del cuore. Favorisce le funzioni fisiologiche dell’intestino.

 

BOL D’AIR JACQUIER

Rinite allergica

La rinite allergica, spesso chiamata anche “raffreddore da fieno”, è caratterizzata da una infiammazione delle mucose nasali scatenata dall’esposizione a una sostanza (allergene) a cui il sistema immunitario delle persone allergiche reagisce in modo improprio.

Le cause più frequenti di rinite allergica sono:

  • i pollini delle graminacee
  • i pollini di erbe infestanti, come l’ambrosia
  • l’acaro della polvere

Il più caratteristico sintomo della rinite allergica è rappresentato da un raffreddore con abbondante scolo di liquido limpido dal naso e dall’infiammazione delle mucose nasali a cui si associa una difficoltà di respiro.Le prime avvisaglie del disturbo sono spesso rappresentate da una serie di improvvisi starnuti.La congestione che colpisce inizialmente il naso si diffonde rapidamente agli occhi con lacrimazione, prurito e arrossamento della parte. Oltre al prurito, che può interessare anche le orecchie e il palato, possono manifestarsi anche colpi di tosse.

I nostri rimedi

Il Bol d’Air Jacquier

Come usare il burro ghee nelle ricette di tutti i giorni

l burro ghee è un alimento benefico per le nostre articolazioni e per il sistema cardiovascolare

Cos’è il burro ghee?

Sappiamo che consumare burro prodotto da latte vaccino non fa bene alla salute, perché ricco di grassi saturi e lattosio. Quello che ancora pochi sanno è che dal burro tradizionale è possibile ricavare il burro ghee.

Il burro ghee è un alimento che dà grossi benefici e può essere introdotto nelle nostre diete per la composizione di molte ricette.

Il burro ghee si ottiene dal burro tradizionale (meglio se biologico): è necessario tenere a bagnomaria il burro per almeno 2 ore, il burro si scioglie e forma in superficie uno strato bianco (composto prevalentemente da lattosio). Questo strato bianco schiumoso viene eliminato e rimane un liquido color oro che viene poi messo in un vasetto e lasciato raffreddare.

Una volta che il composto si è solidificato, non è necessario tenere il burro ghee in frigo, basta conservarlo in un luogo fresco ed asciutto.

3 ricette con il burro ghee

Fagioli neri in insalata di rucola

  • 400 gr di fagioli neri
  • 2 mazzetti di rucola
  • Sale, pepe, curcuma, cumino

Riscaldare una padella antiaderente e buttare all’interno i fagioli neri già cotti, con l’aggiunta di un bicchiere di acqua. Farli bollire un paio di minuti, aggiungere sale marino integrale, curcuma, cumino, pepe e lasciare insaporire un altro minuto. Abbassare la fiamma e aggiungere un cucchiaio di burro ghee. Quando il burro ghee si è amalgamato, servire su un letto di rucola condita a piacere.

Pan di spagna a basso indice glicemico

  • 150 grammi di farina di mandorle
  • 2 uova
  • 60 grammi di zucchero di cocco integrale
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato
  • ½ cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 60 grammi di burro ghee

Montare a neve gli albumi e lasciarli riposare. Unire il tuorlo d’uovo allo zucchero di cocco e montare il composto. Aggiungere il burro ghee e miscelare bene. Aggiungere la farina di mandorle, poi la vaniglia in polvere e il bicarbonato. Infine gli albumi montati a neve. Infornare per circa 20 minuti in forno a 180°

Bocconcini di pollo bio con burro ghee e curcuma

  • Petto di pollo biologico
  • 2 cucchiai di burro ghee
  • Curcuma, pepe
  • 2 cucchiai di crema di sesamo

Tagliare a tocchetti piccoli il petto di pollo. In una padella antiaderente mettere 2 cucchiai di burro ghee, curcuma e pepe. Non appena è caldo, aggiungere i tocchetti di pollo e farli rosolare a fuoco basso. A fine cottura aggiungere la crema di sesamo e aspettare che il pollo formi una leggera crosticina croccante.

Il Bol d’Air Jacquier e l’ossigenazione cellulare

Basta sedersi davanti ad un apparecchio “ Bol d’air Jacquier” e respirare con calma il flusso d’aria per introdurre in pochi minuti milioni di molecole di PaP.

Quest’aria arricchita percorre piacevolmente le vie respiratorie fino agli alveoli polmonari che rappresentano la soglia d’ingresso nel sangue.

A questo livello, poiché l’ossigeno è poco solubile nel plasma, per essere captato e trasportato nel sangue, ha bisogno di essere fissato dall’emoglobina contenuta nei globuli rossi, formando grazie al ferro il complesso ossiemoglobina.

I PaP inalati si legano anch’essi all’emoglobina del globulo rosso, per formare un complesso chiamato “perossiemoglobina”.

Tuttavia il PaP, una volta a contatto dei radicali prostetici dell’emoglobina del sangue sotto l’azione del ferro libera ossigeno attivo o monoatomico.

L’ossigeno monoatomico liberato è rapidamente utilizzato per migliorare le combustioni fisiologiche.

L’ossido rimarrà invece provvisoriamente legato all’emoglobina.

Il complesso ossido di alfapinene/emoglobina viene rapidamente riossigenato e ricostituisce la perossiemoglobina che, grazie alla sua instabilità, continua a liberare a vantaggio della respirazione cellulare ossigeno monoatomico.

funzionamento Bol d'Air Jacquier

(schema funzionamento dell’apparecchio Bol D’Air)

 

IL COMPOSTO TERPENICO SPECIALE BOL d’AIR

Pinus Pinaster

Pinus Pinaster (Pino marittimo o pino delle Lande)

Il composto speciale messo a punto dal laboratorio Holiste è garantito esente da δ-3 carene e proviene dalle lande francesi e dal Portogallo.

RACCOLTA PINUS PINASTER

raccolta pinus pinaster

I BENEFICI DEI PINENI

—I grandi medici dell’antichità utilizzavano l’olio essenziale (HE) del pino nelle malattie respiratorie, nella litiasi biliare, nella cistite, nella gotta e nelle nevralgie.
—In aromaterapia, l’HE viene utilizzato per uso esterno come antalgico, disinfettante, revulsivo e antiparassitario. Per uso interno come antireumatico, vermifugo, antireumatico, antispasmodico, emostatico, diuretico e nelle infezioni delle vie uro-genitali e polmonari.
—Un tempo i sanatori venivano costruiti nei boschi di pino, lontano dall’inquinamento, ad una certa altitudine e in posizione soleggiata.

Green Magma – Integratore alimentare a base di succo d’erba d’orzo.

Alcalinizzante ed energizzante.

Green Magma è un prodotto del tutto naturale e biologico adatto sia in età adulta che nei bambini. A base di succo di foglie novelle della pianta d’orzo, Green Magma è una fonte vegetale ricca di micronutrienti naturalmente bilanciati.

Il Dr. Y. Hagiwara, medico e pioniere della ricerca alimentare e farmacologica giapponese, studiò oltre 150 specie vegetali per arrivare a considerare le giovani foglie d’orzo come: “uno degli alimenti più bilanciati dal punto di vista nutrizionale in natura”. Questa consapevolezza lo portò a mettere a punto un’apposita tecnica produttiva (spray dry) finalizzata a ottenere il succo polverizzato di erba d’orzo, privato della parte fibrosa, allo stato più naturale possibile, stabilizzando l’attività enzimatica ed evitando stress termici e chimici che portano ad un impoverimento delle sostanze.

Green Magma è il risultato di oltre 20 anni di ricerche scientifiche che hanno portato a selezionare i migliori terreni di coltivazione, il tempo balsamico, le più innovative tecniche produttive per un prodotto di assoluta eccellenza.

Micronutrienti bilanciati. Un apporto bilanciato di sostanze nutritive come vitamine e minerali è importante per favorire il naturale benessere nel nostro organismo e la produzione energetica. Green magma è una fonte naturale di magnesio e potassio: minerali coinvolti in numerosi processi organici come il metabolismo energetico, l’equilibro elettrolitico, il funzionamento del sistema nervoso, la sintesi proteica e le funzioni muscolari, contribuendo a ridurre la sensazione di fatica.

Effetto alcalinizzante. La natura alcalina delle foglie d’erba d’orzo favorisce il naturale equilibrio acido-base del nostro organismo (bilanciamento necessario per promuovere lo stato di salute) contrastando l’eccessiva acidificazione dell’ambiente cellulare.

Antiossidante. Il succo d’erba d’orzo contiene numerose molecole antiossidanti che agiscono in modo sinergico per proteggere le cellule dai radicali liberi, prevenendo la perossidazione lipidica e l’invecchiamento cellulare: carotenoidi, vitamina E e vitamina C, SOD (l’enzima superossido dismutasi), catalasi, clorofilla e 2’’-O-GIV, un potente antiossidante isolato dalle foglie d’erba d’orzo.

Aumento del metabolismo. Un efficace metabolismo di lipidi e carboidrati riduce l’accumulo di grasso e colesterolo nei vasi sanguigni e nei tessuti, riducendo il rischio di sindromi cardiache e diabete; integrare la dieta con l’erba d’orzo aiuta a ridurre il colesterolo grazie anche alla naturale associazione con molecole antiossidanti.

Effetto detossinante. Negli ultimi 20 anni il Dr. Hagiwara e il suo team di ricercatori dimostrarono la capacità delle foglie d’erba d’orzo di degradare un’ampia gamma di pesticidi e additivi alimentari, promuovendo un forte potere detossinante.

Nutrizione e performance sportive. Con la sua composizione varia ed equilibrata, Green Magma è utile prima e dopo l’attività sportiva. Permette un corretto reintegro vitaminico e minerale, riducendo il rischio di crampi e squilibri elettrolitici dovuti alla sudorazione, ma anche proteico, contenendo tutti gli aminoacidi essenziali. Protegge dai radicali liberi prodotti durante lo sforzo fisico [nota 3] aiuta ad aumentare la produzione energetica, rallenta la fatica e permette un rapido recupero fisico dopo un intenso allenamento.

BOL D’AIR JACQUIER – OSSIGENAZIONE BIOCATALITICA

L’Ossigenazione Biocatalitica, metodo René Jacquier®

Il ‘Bol D’Air Jacquier®’ è un metodo unico per
migliorare l’ossigenazione cellulare in maniera semplice e naturale, senza creare né iperossigenazione, né  produzione di radicali liberi.

Si tratta di un metodica 100% naturale

La prassi dell’integrazione respiratoria con il metodo “Bol d’Air Jacquier” è un nuovo e rivoluzionario concetto di integrazione che utilizza la via inalatoria per introdurre terpeni naturali derivati dalla resina del Pinus Pinaster ed attivati attraverso un processo di perossidazione.

Respirare per alcuni minuti davanti a uno di questi apparecchi corrisponde ad una lunga passeggiata in una foresta di pini, in piena estate, quando fa molto caldo e c’è il sole.Con il calore le essenze dei pini si diffondono nell’atmosfera dove vengono perossidati dai raggi del sole.

Allergie, disturbi metabolici, nuove patologie, sindrome da affaticamento cronico, apena notturna, stress… e se una parte della soluzione a tutto ciò si trovasse in una migliore ossigenazione cellulare? Studi recenti hanno dimostrato il ruolo prevalente dell’ipossia (mancanza di ossigenazione cellulare) in molte delle patologie odierne.

Le previsioni statistiche evidenziano che nel 2020 una persona su due sarà allergica ed i bambini saranno le prime vittime! Secondo l’OMS questa affezione risulta essere al quarto posto tra le malattie croniche più frequenti.

INIZIA A RESPIRARE IN MANIERA PIÙ EFFICACE!

PER INFORMAZIONI E PER UNA PROVA GRATUITA

VIENICI A TROVARE

ARCIMBOLDO ARMONIE DELLA NATURA
VIA CAVOUR 8/A (ang. v. le Battisti) – 13900 Biella

RINITE ALLERGICA

 

Le giornate diventano piú lunghe e si sente giá qualche uccellino al mattino. Per poter gioire appieno di questi momenti veramente importanti della vita, la naturopata Jana consiglia ai pazienti affetti da Rinite allergica di cominciare giá 1-2 mesi prima dell’esposizione all’allergene con la seguente terapia:

  • Rimedio base: LVS n. 24

1-2 settimane prima dell’esposizione al rispettivo allergene inalativo si aggiunge il

  • Rimedio specifico: LVS n. 22

POSOLOGIA

Bambini  1-5 anni 2-3 volte/d, 5 gtt/volta
Bambini 5-10 anni 2-3 volte/d, 10 gtt/volta
Ragazzi 10-15 anni 2-3 volte/d, 15 gtt/volta>
Adulti, costituzione ‘normale’ 2-3 volte/d, 20-30gtt/volta
Adulti, costtuzione  ‘forte’ 3 volte/d, 30-40gtt/volta

Continua la lettura di RINITE ALLERGICA

Hericium Erinaceus

Hericium

Nome scientifico: Hericium erinaceus. Si trova in tutto l’emisfero nord, in Europa, Oriente asiatico e Nordamerica. Predilige gli alberi di latifoglie morti o morenti come la quercia, il noce e il faggio. Ha un diametro che varia dai 5 ai 20 centimetri. Ha filamenti simili a ghiaccioli che pendono da una base di consistenza gommosa. È un fungo tanto culinario quanto medicinale, che fa pensare al sapore dei frutti di mare.

 

hericium-erinaceusSTORIA

Continua la lettura di Hericium Erinaceus

FAGOCITOSI PRENATALIZIA CON I RIMEDI LVS DA ARCIMBOLDO ARMONIE DELLA NATURA

Labor Villa Stoddard - Laboratorio

Consigli per prevenire e/o attenuare sintomi gastrointestinali postprandiali durante il periodo festivo.

PRIMA DEI PASTI:

  • 30 min. prima dei pasti bevi ca. 500 ml di acqua tiepida
  • 15 min. prima dei pasti prendi 30-40 gtt LVS n. 63

DURANTE I PASTI:

  • Mastica ogni boccone per almeno 30 volte
  • Ringrazia, ringrazia, ringrazia con ogni masticazione Madre Terra per il meraviglioso cibo

DOPO I PASTI:

  • Pasto abbondante ma equilibrato:
    30-40 gtt LVS n. 25
  • Pasto abbondante e ricco di grassi:
    30-40 gtt LVS n. 03
  • Pasto ricco di carboidrati e dolciumi:
    combinazione 20gtt LVS n. 05 e 20 gtt LVS n. 13
  • Aciditá gastrica, reflusso gastroesofageo:
    un cucchiaio LVS n. 36 e dopo 15 min. 30-40 gtt LVS n. 06
  • …ED INFINE…25 gtt LVS n. 73…coraggio, mettiti la sciarpa e il cappotto e cammina per almeno 30 min all’aria aperta: il cammino è un ottimo massaggio per l’apparato digestivo!

logosito

Via Cavour, 8a – Biella